7 aprile 2017

Blogtour: DOMINANT di Irene Grazzini | Focus on: LE AMBIENTAZIONI




Miei cari Book-unicorns,
oggi ho sono felicissima di ospitare la 5ª tappa del BT dedicato a DOMINANT di Irene Grazzini, un romanzo distopico scritto molto bene e ambientato in un mondo futuro in cui una nuova Glaciazione ha reso difficile la sopravvivenza e gli esseri umani sono divisi in Dominanti e Recessivi.

Informazioni e Trama

Titolo: DOMINANT
Autore: Irene Grazzini
Serie: Dominant #1
Editore: Fanucci
Data di pubblicazione: 9 marzo 2017
Lingua: Italiano
AMAZON | GOODREADS
TRAMA: Claire ha trascorso i suoi primi sedici anni sotto la Cupola, l'enorme barriera alimentata a energia geotermica che protegge la City dall'esterno, il Mondo di Fuori, una landa inospitale e pericolosa sconvolta dalla più violenta glaciazione di cui si abbia memoria. Claire è una Dominante, appartiene cioè a quella razza eletta cui spetta il merito di aver liberato la città dalla minaccia dei Recessivi. Ora il destino ha deciso di sconvolgerle l'esistenza, presentando alla porta del suo Loculo una ragazza sconosciuta, ferita, che ha bisogno di aiuto. Da quel giorno, la vita di Claire si trasforma in una fuga disperata e rocambolesca dai Vigilanti e dai loro terribili robot, i Mastini, perché quella ragazza misteriosa è una Recessiva, e aiutarla significa commettere il più grave dei reati, quello di alto tradimento. Attraverso un mondo inospitale, reso sterile dal ghiaccio e dall'odio, tra bufere di neve che sferzano enormi città e maestose rovine, Claire scoprirà che il confine tra giusto e sbagliato è più labile di quanto abbia mai creduto.
Nella tappa odierna, vi porterò con me in un bel viaggio attraverso le Ambientazioni ghiacciate del romanzo !

LA CITY

In un mondo futuro in cui una nuova Era Glaciale ha coperto il mondo di neve e ghiaccio, La City è uno dei rarissimi baluardi di sopravvivenza della specie umana, o meglio dei Dominanti.
La City è coperta dalla Cupola, una barriera trasparente che difendeva la metropoli dal Mondo di Fuori. La Cupola lascia filtrare la scarsa luce del sole, intensificandone il calore per riscaldare e illuminare la città.
La City ha una struttura che ricorda una piramide a gradoni, articolata su più livelli, ognuno dei quali è adibito ad una specifica attività.

Al Piano 7 si trova la Serra dove vengono coltivati grano, mais e alberi da frutto. Nel livello 6 si trova la Biblioteca e al piano 5, gli Organi di Governo. Il Piano 4 è quello dell’Istituto in cui studia e vive Claire, nel suo Loculo 36; al piano 3 si trovano i negozi, le abitazioni dei lavoratori e anche il Museo, istituito per volere del sindaco Swan… un tempo - al posto del museo - si trovava il ghetto dove vivevano i Recessivi prima dell’epurazione. Il piano 2, il Mercato, è il centro di tutte le attività commerciali, manifatturiere e industriali. Infine, il piano 1, l’Ingranaggio, è il primo luogo ad essere stato costruito a livello del suolo: qui si trova la sorgente energetica della City. Al di sotto, si trova il Dedalo, un labirinto sotterraneo di tunnel in cui scorrono i fluidi di scarto della City.
Il Babylon è il modo più veloce per muoversi tra i vari livelli della metropoli, anche se esistono comunque scale a chiocciola e camminamenti per spostarsi tra i piani senza consumare la preziosa energia prodotta.

UNDERGROUND

Nell’Underground vivono i Recessivi sopravvissuti allo sterminio. Si tratta di un intricato sistema di gallerie sotterranee in cui i Recessivi hanno trovato rifugio dalle persecuzioni e riparo dal freddo, anche se nulla riesce mai a portare la temperatura al di sopra dei 10° C.  Nonostante la temperatura non proprio favorevole, i Recessivi sono riusciti a creare un sistema di specchi che riescono a condurre nelle profondità dell’Underground un po’ di luce solare e calore, permettendo la coltivazione di qualche cereale, frutta e verdura.
Nell’Underground si trova la piccola casa senza finestre di Eleanor,  l’officina di Arthur e il laboratorio in cui Robb sperimenta gli intrecci genetici con le piante di pisello odoroso (come Mendel!), per creare piante più resistenti alle temperature glaciali. In una delle gallerie è ubicata la casa di Fin, un tempo un negozio di vestiti e del quale ora rimangono, al suo interno, manichini, abiti, un bancone e i camerini di prova ormai diventati le stanze dei figli di Fin.

Infine, un altro luogo interessante è la navicella, sempre profumata di spezie, del Signor Yan, il mercante che rifornisce l’Underground di tutto ciò che i Recessivi non riescono a produrre da soli. All’interno, la stiva è piena di stoffe dai colori brillanti, vasi pieni di granaglie, cassette e bauli sospesi, botole, gabbie per le renne e pelli di animali.

Avete capito qual è la CITTA' sommersa da neve e ghiaccio, nei cui resti vivono Dominanti e Recessivi?
Fatemi sapere che cosa ne pensate! 

IL CALENDARIO

Vi lascio il calendario del BT per non perderne nemmeno una tappa:

BUONE LETTURE,

2 commenti:

  1. No ma sei una grande hai reso proprio l'idea :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!! :D si vede che mi è piaciuto il libro, eh?! XD

      Elimina

Ogni commento è per me come un pizzico di polvere fatata ... Grazie! ♡

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...